Seleziona una pagina

Un alternativa sicura ed efficace al Motrin in caso di artrite

curcuma

Uno studio umano ha determinato che gli estratti di curcuma sono efficaci e sicuri quanto l’ibuprofene (se non più sicuro di) per il trattamento dell’osteoartrosi del ginocchio.

Più di 100 pazienti con artrosi primaria al ginocchio hanno ricevuto o estratti di ibuprofene o di curcuma ogni giorno per 6 settimane. Alla fine del periodo, sono stati valutati il ​​miglioramento del dolore a livello di deambulazione, dolore quando si fanno le scale e la funzionalità del ginocchio.

Secondo lo studio, come riportato da Green Med Info:

“Le caratteristiche di base dei pazienti in entrambi i gruppi non erano diverse … Non è stata trovata alcuna differenza significativa di eventi avversi tra i due gruppi”.

L’osteoartrite, malattia degenerativa delle articolazioni, è la forma più comune di artrite negli Stati Uniti, con un impatto su 27 milioni di adulti statunitensi. Si stima che un americano su due svilupperà una qualche forma di artrosi durante la sua vita e, più specificamente, una persona su due svilupperà un’artrosi sintomatica del ginocchio, secondo le statistiche dei Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) .

Il rischio aumenta ancora di più se sei in sovrappeso, e tra coloro che sono obesi, che rappresenta il 25% della popolazione statunitense, due su tre sono a rischio di artrosi. Inutile dire che l’epidemia di obesità unita al numero di americani che invecchiano dovrebbe guidare i tassi di osteoartrite attraverso il tetto nei prossimi anni.

La buona notizia è che puoi prendere provvedimenti per ridurre drasticamente il rischio di questa malattia dolorosa e spesso invalidante, che discuteremo qui di seguito. Ma per quelli di voi che stanno già lottando con il dolore dell’osteoartrite, bisogna prima spiegare che ci sono alcune potenti alternative naturali che possono darvi sollievo.

Sollievo naturale dal dolore dell’osteoartrite

Normalmente l’artrosi è associata a “usura” delle articolazioni, ma può anche essere causata da stress ripetuti o traumi acuti. Questa usura porta ad un deterioramento della cartilagine che attenua le articolazioni, causando dolore che può essere grave e interferire con la capacità di lavorare ed eseguire le normali attività quotidiane.

Molte persone con osteoartrite dipendono da antinfiammatori non steroidei (FANS) come l‘ibuprofene (Motrin) per gestire questo dolore, ma l’uso regolare e cronico di questi tipi di farmaci è associato a effetti collaterali significativi e molto gravi, tra cui:

  • Problemi cardiovascolari

  • Danno gastrointestinale

  • Rene e / o danni al fegato

Se sta assumendo un FANS e ha una storia di malattie cardiache, si ha un aumento di 10 volte del rischio di insufficienza cardiaca congestizia (CHF). E anche se non lo fai, il rischio di CHF aumenterà ancora del 60 % se prendi gli FANS.

Le ulcere rappresentano un altro grave rischio e fino al 60% degli utilizzatori regolari di FANS presenterà effetti collaterali gastrointestinali correlati a questi farmaci, secondo l’American College of Gastroenterology (ACG). Infatti, ACG nota che l’uso regolare dei FANS è la seconda causa principale delle ulcere. Dati i rischi, avere un’alternativa naturale ai FANS per alleviare il dolore è inestimabile, soprattutto, per una condizione dolorosa come l’artrosi, e la curcuma sta emergendo come una delle opzioni più sicure e più efficaci in circolazione.

Curcuma per sollievo dal dolore osteoartrite

radiografia ginocchio

Come notato sopra, uno studio sul Journal of Alternative and Complementary Medicine, prendendo gli estratti di curcuma ogni giorno per sei settimane è stato altrettanto efficace dell’ibuprofene per alleviare il dolore all’osteoartrite del ginocchio.

Questo è probabilmente correlato agli effetti antinfiammatori della curcumina, il pigmento che dà alla spezia della curcuma il suo colore giallo-arancio. La curcumina ha dimostrato di influenzare più di 700 geni e può inibire sia l’attività che la sintesi della ciclossigenasi-2 (COX2) e della 5-lipoossigenasi (5-LOX), nonché di altri enzimi implicati nell’infiammazione.

In uno studio separato sui pazienti con osteoartrite, quelli che hanno aggiunto 200 mg di curcumina al giorno al loro piano di trattamento hanno ridotto il dolore e aumentato la mobilità, mentre il gruppo di controllo, che non ha ricevuto curcumina, non ha avuto miglioramenti significativi. Uno studio precedente ha anche scoperto che un estratto di curcuma composto da curcuminoidi (sostanze nutritive a base vegetale che contengono potenti proprietà antiossidanti) bloccava le vie infiammatorie, prevenendo efficacemente il lancio di una proteina che innesca gonfiore e dolore.

Quindi sta diventando sempre più chiaro che gli effetti antinfiammatori della curcumina possono aiutare a ridurre l’irritazione a tessuti caratterizzati da dolore, arrossamento, gonfiore e calore, che è particolarmente utile per i pazienti con osteoartrosi.

Per inciso, la curcumina non è solo benefica per l’osteoartrite … sta anche emergendo una ricerca che mostra che può giocare un ruolo benefico nelle seguenti malattie: Il diabete di tipo 2, fibrosi cistica, Morbo di Crohn, Psoriasi, Artrite reumatoide, Cataratta, Rigenerazione muscolare e Malattia infiammatoria intestinale

Come aumentare il tuo assorbimento di curcumina

olio di cocco

Puoi usare la curcuma nella tua cucina (scegli una polvere di curcuma pura, piuttosto che una polvere di curry, poiché almeno uno studio ha scoperto che le polveri di curry tendono a contenere pochissima curcumina), ma potresti anche prendere in considerazione l’assunzione in forma di supplemento, quando lo si utilizza a scopo terapeutico. Per molti questo è un metodo più conveniente per ottenere i potenziali benefici per la salute, soprattutto, se proviene da una fonte biologica di alta qualità, e anche se non si apprezza particolarmente il sapore del curry.

L’unica sfida è che la curcumina può essere difficile da assorbire per il tuo corpo. Una soluzione per questo è quello di fare una microemulsione dalla polvere di curcumina combinando un cucchiaio di polvere con uno o due tuorli e un cucchiaino o due di olio di cocco fuso. Utilizzare, quindi, un frullatore a immersione ad alta velocità per emulsionare la polvere.

Un’altra strategia che puoi usare per aumentare l’assorbimento consiste nel mettere un cucchiaio di polvere di curcumina in un litro di acqua bollente. Deve essere bollente quando aggiungi la polvere, poiché non funzionerà altrettanto bene se la metti a temperatura ambiente con acqua e riscaldi l’acqua e la curcumina. Dopo averlo bollito per dieci minuti avrai creato una soluzione al 12% e potrai berla una volta che si sarà raffreddata. La curcumina cadrà gradualmente dalla soluzione nel tempo e in circa sei ore sarà una soluzione al 6% quindi è meglio bere l’acqua entro quattro ore. Ha un sapore legnoso.

Una precauzione … la curcumina è un pigmento giallo molto potente e può scolorire in modo permanente le superfici se non si presta attenzione. Usalo, quindi, con cura nella tua cucina per assicurarti che nessuna polvere arrivi sui tuoi contatori e altre superfici.

Per ottenere tutti i benefici che la curcumina ha da offrire, cercare un estratto di curcuma che contenga ingredienti biologici certificati al 100%, con almeno il 95% di curcuminoidi. La formula deve essere priva di riempitivi, additivi ed eccipienti (una sostanza aggiunta al supplemento come aiuto alla trasformazione o alla stabilità) e il produttore dovrebbe utilizzare pratiche di produzione sicure in tutte le fasi: semina, coltivazione, raccolta selettiva, e quindi produzione e confezionamento il prodotto finale.

Ci sono molte altre strategie naturali che possono offrire sollievo dal dolore da osteoartrosi, tra cui l’agopuntura, erbe come zenzero e boswellia, bromelina e olio di enotera .

Consigli per prevenire e gestire l’osteoartrosi naturalmente

Ricorda, l’osteoartrosi non è una parte normale dell’invecchiamento e non è inevitabile che durante l’invecchiamento sperimenterai fastidi e dolori alle articolazioni. Uno dei passi più importanti da fare per evitare l’osteoartrite è in realtà mantenere il peso a un livello sano, poiché portare il peso in eccesso mette lo stress inutile sulle articolazioni che può accelerare il deterioramento.

Quindi una dieta sana e un esercizio fisico regolare sono le chiavi per allontanare questa malattia mentre invecchi. Io raccomando:

Digitazione nutrizionale: la tua esclusiva biochimica e genetica influenzano il rapporto tra grassi, proteine ​​e carboidrati di cui il tuo organismo ha bisogno per prosperare, quindi, mangiando per il tuo tipo nutrizionale ti assicurerai di ottenere il rapporto ottimale di macronutrienti dalla tua dieta. Fare scelte alimentari corrette è in realtà uno dei modi più profondi per ridurre l’infiammazione.

Programma di esercizi completo: è stato dimostrato che anche l’esercizio leggero aiuta a prevenire l’insorgenza dell’osteoartrosi ed è molto importante aumentare il tono muscolare delle articolazioni non portanti. Con il passare del tempo, il disuso provoca atrofia muscolare e debolezza e l’immobilità può causare contratture articolari e perdita di raggio di movimento (ROM), quindi, è importante continuare a muoversi.

Il tuo programma dovrebbe includere una serie di attività, proprio come raccomando per qualsiasi attrezzo ginnico. Allenamento con i pesi, cardio, stretching e lavoro di base possono essere tutti integrati nella tua routine e ti raccomando in particolare di integrare gli esercizi Sprint 8 circa due volte a settimana.

Ottimizzare la vostra vitamina D livelli : carenza di vitamina D è associata ad infiammazione, così si vuole essere sicuri i livelli sono nella gamma sana per ottenere l’esposizione corretta del sole, con un lettino abbronzante sicuro o prendere un integratore di vitamina D3 di alta qualità. Anche la bassa vitamina D è stata collegata direttamente all’osteoartrite.

Grassi Omega-3: i grassi Omega-3 sono eccellenti per l’artrite perché gli omega-3 sono ben noti per aiutare a ridurre l’infiammazione. Cerca una fonte di origine animale di alta qualità come l’olio di krill. Inoltre, l’aggiunta di glucosamina ai tuoi omega-3 sembra essere una scelta eccellente per i malati di artrosi in particolare.

Se hai l’osteoartrite, la cartilagine all’interno dell’articolazione viene progressivamente danneggiata e il fluido sinoviale che mantiene le articolazioni lubrificate e ammortizzate, è in genere ridotto. Il dolore è il risultato del fatto che le tue ossa iniziano a venire a contatto l’una con l’altra mentre la cartilagine e il liquido sinoviale si riducono.

Il tuo corpo è pienamente in grado di ricostruire la cartilagine e il liquido sinoviale, ma per farlo in modo efficace ha bisogno dei mattoni adatti. In questo caso, ha bisogno di glucosamina per ricostruire sia la cartilagine che il liquido sinoviale, quindi, correggere questa carenza utilizzando un integratore di alta qualità può essere utile.

In uno studio, i partecipanti con artrosi o artrosi moderata-grave che hanno ricevuto 1.500 mg di glucosamina solfato insieme a 200 mg di omega-3 hanno avuto una maggiore riduzione del dolore e meno sintomi (rigidità mattutina, dolore ai fianchi e alle ginocchia) rispetto a quelli che ha preso la glucosamina da sola.

Fonte:https://articles.mercola.com/sites/articles/archive/2011/06/27/safe-and-effective–alternative-to-motrin-for-arthritis.aspx